crn

CRN

Il Centro Regionale di Neurogenetica di Lamezia Terme ha come finalità l’assistenza, la diagnosi, lo studio e la ricerca nell’ambito delle patologie neurogenetiche. È divenuto punto di riferimento per pazienti e familiari provenienti non solo dalle province calabresi ma anche da altre regioni d’Italia.

La Regione Calabria, riconoscendo i risultati ottenuti dal gruppo di ricerca nello studio della malattia di Alzheimer genetica, ne ha sancito la costituzione con apposita legge nel 1996.

Il Centro eredita e prosegue un grande patrimonio di studi e di ricerche sulla Malattia di Alzheimer, avviati sin dal 1981 ed effettuati in collaborazione con il Centre for Research on Neurodegenerative Diseases ‐ Toronto e l’Ecole Pratique des Hautes Etudes ‐ Parigi, che hanno avuto come risultato, nel 1995, l’isolamento della Presenilina 1, gene più frequentemente coinvolto nel determinismo della Malattia di Alzheimer nella sua variante genetica ad esordio precoce.

Il Centro ha contribuito all’identificazione dei processi neurobiologici alla base della Malattia di Alzheimer e all’identificazione delle cause di altre forme di demenza, principalmente la Demenza Fronto‐Temporale.

I numerosi progetti di studio sono svolti in collaborazione con Università e prestigiosi Centri di Ricerca internazionali.

Per maggiori informazioni visita il sito Asp CZ

 

Attività CRN:

Laboratorio
Il Centro di Neurogenetica è dotato di un moderno laboratorio di Biologia    Molecolare in cui le metodologie classiche sono affiancate ai più moderni strumenti.

Per maggiori informazioni visita il sito Asp CZ

 

Neurologia
L’attività di ricerca in neurologia ha come obiettivo principale la stadiazione clinico-epidemiologica delle patologie dementigene con particolare riferimento alla “Malattia di Alzheimer” ed alla “Demenza fronto-temporale”, i cui modelli di studio genetico, rappresentano un elemento peculiare per la comprensione delle malattie stesse nelle loro varianti sporadiche.

Per maggiori informazioni visita il sito Asp CZ

Neuropsicologia e supporto ai familiari
La valutazione neuropsicologica, nell’approccio diagnostico alle demenze, fornisce un significativo contributo  finalizzato alla diagnosi precoce, alla stadiazione del processo dementigeno e alla diagnosi differenziale. Comprende un esame dettagliato delle funzioni cognitive e comportamentali utile a delineare un profilo del paziente che possa essere seguito nel tempo.

Il familiare (caregiver) è colui che paga spesso a caro prezzo la    malattia del congiunto.

Un’attività di sostegno individuale e di gruppo è strutturata allo scopo di far ritrovare energie e risorse che possano, di conseguenza, essere ri-orientate sull’ammalato.

 


Back to Top ↑
  • Iscriviti alla Newsletter di ARN